di

In:

Commenti disabilitati su Slalom di Levi veterane al comando ma Shiffrin c’è

Slalom di Levi veterane al comando ma Shiffrin c’è

Il primo appuntamento stagionale con i rapid gates prende il via con un ritmo tutt’altro che incalzante. Sarà l’atmosfera da post atomica che come sempre vige in questa stazione lappone, Levi, ai confini del mondo, pochi sparuti spettatori e la classica giornata uggiosa Carducciana da “la nebbia a gl’irti colli”. A metterci il carico da cento uno scontato  fondo artificiale e la tracciatura contorta del coach canadese priva di elementi di difficoltà che evidenzino le diverse prerogative tecniche. Prima vittima di questo clima soporifero la regina di specialità Schild, incapace di reagire nell’unico cambio di ritmo nella parte conclusiva del muro. L’uscita della porta bandiera bianco rossa è solo la prima defaillance di una barcollante compagine asburgica infatti out anche Zettel seguita nella 2° da Kirchgasser . Mal comune mezzo gaudio? Un detto che non ci consola più di tanto dato che da troppo tempo nei pali stretti siamo orfani di podi al femminile. Una carenza tecnica? Probabilmente una deleteria concausa tra persistenti mancanze nei tratti pianeggianti, malesseri e farraginosi rientri da infortuni plurimi come quelli subiti dalla poliziotta Costazza (oggi comunque 16° e  la migliore delle azzurre) che da tempo, troppo tempo sembra incancrenirsi in questo settore. Fatto sta che proprio quando il tracciato più filante della seconda manche resuscita lo spirito delle fuoriclasse, regalandoci recuperi e guizzi, proprio le italiane si arenano definitivamente.

Al comando si sfidano le veterane della disciplina: l’autoctona Poutiainen e una più  che autorevole Riesch. Entrambe già in passato  a loro agio sulla Black con due podi per l’atleta di casa contro le due pesanti vittorie archiviate dalla ragazzona di Garmish. L’ha spuntata proprio quest’ultima grazie ad una lungimirante seconda manche interpretata con un crescendo di fluidità e potenza mentre la paladina finnica, leader della 1a manche, dopo aver raddoppiato il suo vantaggio con una partenza all’insegna della massima scorrevolezza non ha poi saputo gestire quelle accelerazioni all’ingresso del muro, perdendo la perpendicolarità del suo assetto con il pendio e anche quella vittoria sfiorata e mai conquistata davanti al pubblico di casa. Non perde lucidità invece Tina Maze che scende in campo non con la supremazia di Soelden ma con la scaltra attenzione di chi ha la consapevolezza che un quarto posto è comunque un goal nella lunga partita della Generale.

Tra questi mostri sacri dello sci si insinua per la seconda volta la giovane quanto irriverente Shiffrin, come lo scorso anno a Lienz sul gradino più basso del podio grazie a due manche dalla sciata solida (escluso uno sporadico arretramento sul muro) che ci fa presagire che il suo meglio deve ancora venire. L’americanina di Vail ribadisce il suo rapporto intrinseco con la prestazione e nessuna velleità rispetto al risultato finale. Un atteggiamento inculcatole dal papà sin dagli esordi agonistici quando non le permetteva di visionare le classifiche. Chissà che non sia proprio questo approccio incondizionato a generare l’erede di sua maestà Schild oggi forse anche un po’ imbalsamata dal peso della sua personale sfida ai  record realizzati  da Schneider e dal suo fidanzato Raich (rispettivamente 33 e 34 vittorie in carriera)

Coeso lo squadrone svedese che piazza Borssen, Swenn Larsson e Pietilae Holmner nelle prime dieci.

Migliore delle transalpine una Worley sempre più versatile e a suo agio anche tra le porte strette ed il suo 21 posto finale fa profetizzare che la francese del team Colmar avrà presto modo di dire la sua negli imminenti appuntamenti oltreoceano.

Intanto, lontana dai campi di gara, Vonn continua le sue elucubrazioni su un improbabile diretto confronto con i maschietti …

Tags: , , , , , ,

  • Santi a Les Deu... - https://t.co/zkp7o9Fn1t

  • RT @sci_magazine: SCIOLTO OGNI DUBBIO SU BORMIO: LE GARE SI FARANNO Dopo lunghissime discussioni è stato raggiunto un accordo tra... https:…

  • https://t.co/iZIm9YwRST

  • https://t.co/QL9gIDN8tn

  • REPORT SNOW FORECAST E METEO LES2ALPES - https://t.co/MkM8pXAIMj

  • https://t.co/E16DjnCkYS

  • https://t.co/5BIh96xB96

  • https://t.co/is5TDcBjuk

  • Festa AOC: Golden Team miglior Sci Club del Piemonte - Premiati titoli Regionali e... - https://t.co/5foXwEB5vf

  • https://t.co/42KWwsunjq

  • https://t.co/Ch6dc0hFCi

  • Prenota Ora il tuo Camp a Les 2 Alpes - https://t.co/ytAhqalQ7I

  • Un Osteopata sempre in pista - Camp Les2Alpes - https://t.co/I3jICIoBCj

  • https://t.co/wI8OjMBjyv

  • https://t.co/zVAejkroUR prenota ora il tuo Camp a Les 2 Alpes

  • @ColmarSport @daniceccarelli

  • Video di colmarsport https://t.co/HZOby3Zprg

  • foto di alpineskiworld https://t.co/YZcrfOD1XW

  • https://t.co/BW1NMQKTJW

  • #shoppingtime my mom my #personalshopper #anni50style #capri https://t.co/OztSSoHMLP