di

In:

Commenti disabilitati su Nel GS Mondiale Terzo Oro per Ligety – Moelgg bronzo

Nel giorno in cui Ted Ligety entra a gamba tesa nell’albo d’oro dei record americani con il terzo Oro, quello del suo Gigante, di un mondiale in cui è lo Yankee l’indiscusso  protagonista, non è certo la sua scontata e vittoria ad emozionarci, tanto meno la prevedibile performance del diretto rivale Hirscher. Una sfida infatti, quella tra l’americano e l’austriaco, che già alla vigilia si preannunciava blindata a qualsiasi incursione (Ligety con le sue 4 vittorie  ed Hirscher l’unico in grado d’ impensierirlo). In effetti il Giamburrasca made in Usa  ha giocato a mani basse in entrambe le manche e a poco sono servite le strategiche tracciature del coach austriaco e del nostro Theolier, mirate a contenere ed osteggiare i punti forti dell’americano con curve aritmiche e maglie serrate. Lui è comunque sceso in campo attingendo ad una creatività motoria che la dice lunga sulle sue abilità, dalle carvate esagerate del tratto iniziale alle slidate (traversi controllati) sul muro conclusivo. Già, infatti proprio laddove meno di un anno fa Hirscher gli aveva soffiato la Coppa di GS, oggi Ted scala le marce e gestisce il vantaggio acquisito. Chi invece non si è potuto permettere il lusso di far calcoli è il nostro Manfred Moelgg. Troppo scomodo infatti il suo 4° posto provvisorio al termine della seconda manche, ad una manciata di centesimi da quel podio virtuale ma con un fastidioso quanto inatteso Svindal tra i piedi, pronto a lottare come un leone in gabbia tra le strette porte della seconda manche, a caccia della sua terza medaglia. Complice un gravissimo errore dopo appena 4 curve, Manny, ritornato abilmente in sella ai suoi sci, li ha guidati  senza più remore con linee arditamente dirette, tra quelle porte appositamente tracciate per assecondare la sua agilità. Una prova di coraggio che vale una medaglia, la terza per Manfred dopo l’argento di Are ed il bronzo di Garmisch.

 la lungimirante tracciatura Italiana ha si messo fuori gioco Svindall ed esaltato il migliore dei nostri azzurri ma ahimè osteggiato in alcuni passaggi un Simoncelli che per soli tre decimi rimane fuori dalla zona podio. Un vero peccato per un combattente come lui che in questa stagione ha saputo risorgere dal terribile infortunio e ritrovare il piacere di scendere con il cuore, proprio come ha fatto oggi!!!

  • Santi a Les Deu... - https://t.co/zkp7o9Fn1t

  • RT @sci_magazine: SCIOLTO OGNI DUBBIO SU BORMIO: LE GARE SI FARANNO Dopo lunghissime discussioni è stato raggiunto un accordo tra... https:…

  • https://t.co/iZIm9YwRST

  • https://t.co/QL9gIDN8tn

  • REPORT SNOW FORECAST E METEO LES2ALPES - https://t.co/MkM8pXAIMj

  • https://t.co/E16DjnCkYS

  • https://t.co/5BIh96xB96

  • https://t.co/is5TDcBjuk

  • Festa AOC: Golden Team miglior Sci Club del Piemonte - Premiati titoli Regionali e... - https://t.co/5foXwEB5vf

  • https://t.co/42KWwsunjq

  • https://t.co/Ch6dc0hFCi

  • Prenota Ora il tuo Camp a Les 2 Alpes - https://t.co/ytAhqalQ7I

  • Un Osteopata sempre in pista - Camp Les2Alpes - https://t.co/I3jICIoBCj

  • https://t.co/wI8OjMBjyv

  • https://t.co/zVAejkroUR prenota ora il tuo Camp a Les 2 Alpes

  • @ColmarSport @daniceccarelli

  • Video di colmarsport https://t.co/HZOby3Zprg

  • foto di alpineskiworld https://t.co/YZcrfOD1XW

  • https://t.co/BW1NMQKTJW

  • #shoppingtime my mom my #personalshopper #anni50style #capri https://t.co/OztSSoHMLP